Terreni

Rocca di Castagnoli

Terreni


Le caratteristiche geologiche di Castagnoli, con terreni profondi, ricchi di calcare e scheletro, insieme ad un clima particolare caratterizzato da importanti escursioni termiche e alla accurata selezione clonale dei vitigni utilizzati (tra i quali anche il clone proprio di Sangiovese RDC1) aiutano a produrre dei vini complessi, piacevoli, eleganti, e con una struttura e acidità tali da renderli adatti anche a lunghi invecchiamenti.

Caratteristiche tecniche

I terreni sono derivati da marne calcaree e sabbiose e si alternano a galestri, alberesi, e sabbie in strati profondi, ricchi di scheletro, a varia pendenza ed esposizione prevalente a est-sud/est. L’altimetria oscilla da 400 ad 800 metri sul livello del mare e tutta la parte coltivata si mantiene entro i 500 metri s.l.m.

Clima

Clima temperato tipico delle zone interne tirreniche caratterizzato da piovosità superiore alla media e condizioni generali poco favorevoli alla formazione di nebbie e brinate. Un clima quindi a bassa umidità relativa e ben ventilato, particolarmente adatto alla coltivazione della vite e dell’olivo.

Vigneti e Oliveti

Gran parte reimpiantati negli ultimi 15 anni è comunque un buon equilibrio anche con impianti più maturi. I metodi di coltura sono prevalentemente Cordone Speronato e Gouyot a cui si aggiungono 4 ha di Alberello. La filosofia aziendale ha l’obiettivo di rispettare ed esaltare le caratteristiche del territorio con vitigni autoctoni come Sangiovese, Colorino, Canaiolo e Ciliegiolo a cui vengono affiancati, in minor presenza, alcuni vitigni internazionali come Cabernet, Merlot e Chardonnay.

Gli oliveti sono in coltura specializzata con varietà di Leccino, Pendolino e Correggiolo per un totale di 3087 piante.