Tenuta

Poggio Maestrino

Tenuta

Venti ettari tra i 200 e 300 metri di altitudine in una delle aree enologicamente più pregiate della Maremma, nel comune di Magliano in Toscana, nella Toscana meridionale. È l’area di produzione del Morellino di Scansano, cui è dedicata una superficie di 22 ettari di uve, base di un Morellino di Scansano DOCG e di una versione Riserva.

La storia di Poggio Maestrino affonda le sue radici in epoca etrusco-romana, periodo a cui risalgono le prime testimonianze e reperti. Per secoli, l’area amiatino-maremmana interpreta un ruolo atipico in Toscana: il territorio, colmo di vaste aree boschive, scoraggia per secoli l’espansione della mezzadria.

A partire dalla fine del Settecento, i comuni attorno a Scansano subiscono un importante incremento demografico, estendendo i perimetri degli insediamenti abitativi. Tale fenomeno ha un ruolo fondamentale nel successivo sviluppo della viticoltura dell’intera Maremma, una pratica agricola che nei secoli lievita sempre più fino al boom del Morellino di Scansano, oggi uno dei più prestigiosi rossi della regione, sancito nel 1992 dall’istituzione del Consorzio di Tutela e a partire dalla vendemmia 2007 dal riconoscimento del disciplinare DOCG.