Tenuta

Rocca di Castagnoli

Tenuta

Rocca di Castagnoli è un’antica fortezza Medievale da cui ha avuto origine la frazione di Castagnoli. Questo luogo è stato storicamente posseduto da numerose famiglie nobiliari i Tempi (il cui stemma rappresenta ancora l’azienda) e i Ricasoli.

L’azienda agricola vinicola, presente già del XVIII secolo, è sempre stata il centro economico del borgo e si è sempre distinta per la grande qualità produttiva come testimonia anche la visita, nel 1773, del Granduca Pietro Leopoldo che lodò l’ottima gestione, l’innovazione e la manutenzione con cui venivano condotti i terreni.

Nel 1924 Rocca di Castagnoli entra a far parte delle aziende agricole che danno vita al Consorzio del Vino del Chianti Classico.

Dal 1981 la nostra famiglia si è insediata attuando importanti opere di reimpianto di vigneti e di ristrutturazione degli immobili, cantina e rocca medievale, raccogliendo il testimone delle precedenti storiche proprietà dando continuità alla qualità produttiva espressa nei secoli precedenti.

Il borgo di Castagnoli svetta dal cuore del Chianti Classico, su un colle che già gli Etruschi conoscevano molto bene: circondato da boschi, vigneti ed olivi, domina la vallata circostante dall’alto di un poggio che riporta la mente a tempi remoti.

L’azienda si estende su circa 850 ettari di proprietà con profili altimetrici che vanno da 860 metri (colle di Monte Luco) a 380 metri. Gli ettari vitati sono 92, a prevalenza Sangiovese, uva base dei pregiatissimi vini toscani prodotti.

Nel 1981 sono stati effettuati importanti lavori di ristrutturazione alla Villa e alla Rocca con innovativi criteri di lavorazione nelle vigne e in cantina.

È stata creata una cantina di vinificazione, mentre le cantine della rocca medioevale sono state adibite all’invecchiamento in legno, la barricaia, costituita dai migliori legni di rovere francese, mirati all’ottenimento di vini di grande personalità, eleganza, complessità ed equilibrio da gustare nel tempo.